Archivi tag: Festa Famiglia

Le foto della Festa della Famiglia 2018

Tre giorni meravigliosi di festa IN e PER la FAMIGLIA.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Bollettino agosto 2018

bollettino agosto 2018

pdf Clicca qui per scaricare la versione in pdf

FESTA DELLA FAMIGLIA E 25° DI SACERDOZIO DI DON GREG

Nell’ambito delle Celebrazioni conclusive del Congresso Eucaristico Diocesano, nella domenica dedicata all’ACCOGLIENZA, si è svolta la Festa della Famiglia e il festeggiamento del 25° anniversario di Ordinazione Sacerdotale di Don Gregorio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Celebrazioni conclusive del CED

Clicca qui per visualizzare il programma

Immagine

Festa della Famiglia 2017

Immagine

FAMIGLIE IN ….. CORSA

famiglie-in-corsa

Il 25 settembre, Festa della Famiglia

programma-festa-della-famiglia-2016

Le scene del sisma in Centro Italia ci hanno sconvolto. Un pezzo d’Italia, forse un frammento poco conosciuto, è stato quasi spazzato via. Le macerie fatte di quei mattoni – le nostre case, le nostre chiese, i nostri palazzi, le nostre scuole – si sono abbattute su decine di persone, sulle loro speranze, sul loro entusiasmo, sul loro futuro. Il terremoto è una gran brutta avventura perché in pochi secondi non solo toglie tanto, ma ci butta in faccia, in modo drammatico, la verità del nostro essere. Noi siamo piccoli. Noi siamo precari. Le cose e le case sono inconsistenti. La vita è inconsistente. È vero, si può sempre costruire meglio e con criteri sempre più adeguati, ma ci sarà sempre un terremoto che eromperà, in pochi secondi, nelle nostre vite. Quanti terremoti nelle vite delle nostre famiglie per una morte improvvisa, per un incidente, per un brutto male? Eppure, “se guardassimo appena sotto le lacrime – ha detto il Vescovo di Ascoli, Mons. D’Ercole – il terremoto, come la malattia il dolore e la morte, possono strapparci tutto eccetto l’umile coraggio della fede. (…) Dopo un’alluvione che ha ricoperto le case del paese, Don Camillo dice rivolgendosi ai propri parrocchiani assiepati sull’argine del fiume: “Fratelli, le acque escono tumultuose dal letto del fiume e tutto travolgono: ma un giorno esse torneranno placate nel loro alveo e ritornerà a splendere il sole. E se, alla fine, voi avrete perso ogni cosa, sarete ancora ricchi se non avrete perso la fede in Dio. Ma chi avrà dubitato della bontà e della giustizia di Dio sarà povero e miserabile anche se avrà salvato ogni sua cosa”.

Sono due le cose da cui ripartire anche per una comunità come la nostra: la comunione e la fede. La comunione è un dono di Dio che nasce dall’Eucarestia. In questi giorni drammatici, abbiamo assistito a una straordinaria comunione tra le persone che si è tradotta in una solidarietà e una fraternità ammirevole. Dobbiamo tendere a questa unità.
La Fede senza la quale – direbbe don Camillo – saremmo persi va celebrata, vissuta e testimoniata.
La Festa della famiglia di domenica 25 Settembre ci offre la possibilità di vivere una comunione tra tutti coloro che si sentono cristiani e hanno bisogno di sentirsi fratelli e sorelle. Oltre alla Messa, ci sarà un pranzo a cui tutti sono invitati. Un pranzo gratuito perché niente ricompensa più della comunione. C’è anche dell’altro – la serata testimonianze, la caccia al tesoro, i giochi per i più piccoli, le confessioni – ma fondamentalmente la Festa consiste nello stare insieme.
Ci aspetta un anno pastorale nuovo. Siamo ancora dentro il Giubileo della Misericordia che terminerà il 20 Novembre. È il tempo più adatto per ricostruire e rinascere.